Dalla prima lettera di Pino Mignano …

Quanto adoro le persone che sanno tutto di tutti,
che hanno la soluzione per tutto,
che sanno cose su di te nemmeno che tu stesso conosci,
che vivono di film mentali perchè riescono a sommare 1 + 1 e ottengono tre,
che gettano fango, parole e sentenze come dei appollaiati sul monte Olimpo.

Ma andate a farvi l’ esame della vostra vita.
Leggete.
Imparate a distinguere la verità dalle fesserie.
E soprattutto imparate a vivere e a lasciare vivere,
Non seminate inutili zizzanie.
Imparate a non scassare i cabbasisi a chi ogni mattina si alza cercando di migliorare ( e spera ancora di cambiare ).
Portate rispetto a chi lavora: è lì per effettuare un servizio e non per essere un vostro schiavo.
Siate gentili alla mattina con la ragazza del bar,
con l’ insegnante di vostro figlio,
col panettiere, con l’ impiegato delle poste,
col cameriere che vi serve la pizza,
con chi si prende cura di voi al pronto soccorso…

E ridete a questa vita: siamo tutti sotto lo stesso cielo.

Ps: Non ce l’ ho con nessuno…
E’ solo che vedo troppe cose storte…

Pino Mignano – 26 gennaio 2020