“Non c’e’ ne Coviddi”

Vi siete mai chiesti perchè molti cercano di associare il proprio prodotto a personaggi come Belen, Cristiano Ronaldo, Del Piero? Semplice: questi personaggi noti danno visibilità, cioè sono capaci di attrarre pubblico, attirare l’ attenzione.Più un personaggio crea ” valore aggiunto” più le sue quotazioni salgono.Se questo principio vale per persone che godono di una certa notorietà, con internet questo ” privilegio” si è esteso su larga scala anche a perfetti sconosciuti, vedi ad esempio i vari influencer che spuntano come funghi e i vari testimonial che vengono pagati profumatamente ad ogni loro comparsa in tv, ad ogni loro presenza in eventi, inaugurazioni, ecc..
Non stupitevi quindi se un personaggio come Angela da Mondello, che con il suo videoclip girato a Mondello appunto, sta cavalcando l’ onda, il suo momento di celebrità per far soldi, anche se il tema di fondo sta nella negazione dell’ esistenza di un vitus che sta uccidendo migliaia di persone e mettendo seriamente a rischio l’ economia di intere famiglie.
Questa donna non immaginava che quel giorno a mare, una normale giornata di inizio estate, avrebbe stravolto la sua vita. Ma il problema non è lei. Internet è pieno di questi fenomeni. Il problema è di chi, mosso da curiosità, si iscrive alla sua pagina, diventa follower sul suo profilo facebook, ripete ad ogni occasione ” non c’e’ ne Coviddi”.


Pino Mignano – 09 novembre 2020