Al baglio. ( di Carini)
 
Hai mai visto il mare
la mattina all’ alba,
quando le barche al largo
issano il sole e le reti di notte adagiate sul fondo ?
 
Quando pennelli di blu
imbrattano di ombre il cielo
e gocce che cadono su gocce
generano scie di venti
e colori leggeri?
 
Sposta lo sguardo
verso terre lontane, d’ oriente.
Non vedi acquietate le acque
che nelle tempeste si uniscono in valzer
di onde e di innamorati?
 
Là !
Là, dove riposa la femminea isola,
striata di viola al calar della sera,
ora, inondata da flebili riflessi mattutini,
accoglie stanchi pescatori notturni.
 
Silenzio, solo silenzio
davanti a quel mare,
in una mattina qualsiasi
di un inverno qualsiasi
prima che tutto cominci.
 
Pino Mignano
07 febbraio 2018

( foto: Angela Amato)